Download

Scheda di presentazione

Scheda tecnica

Locandina

Fotografie

Il mondo senza plastica in 80 giorni

Sulla scia del racconto di Jules Verne la roccambolesca avventura del miliardario Phileas Fogg che in soli 80 giorni libererà la terra da tutta la plastica abbandonata e soprattutto riuscirà a far comprendere agli uomini che il rispetto per la Terra e della Natura equivale al rispetto per noi stessi ed il prossimo. L’incontro ha la durata di un’ora e quindici minuti.

Sinossi

Sulla scia del racconto di Jules Verne la roccambolesca avventura del miliardario Phileas Fogg che in soli 80 giorni libererà la terra da tutta la plastica abbandonata e soprattutto riuscirà a far comprendere agli uomini che il rispetto per la Terra e della Natura equivale al rispetto per noi stessi ed il prossimo. L’incontro ha la durata di un’ora e quindici minuti.

Phileas Fogg questa volta accetterà la scommessa più irrealizzabile: liberare la Terra dalla plastica in soli 80 giorni e riuscirà nella sua impresa.

Pagherà la plastica più dell’oro e partirà per un viaggio per il mondo, accompagnato dall’infaticabile assistente Passpartout, per incontrare la dottoressa Adua che lo aiuterà a trovare nuovi modi per liberare il mondo dalla plastica, il professor FixFix che gli mostrerà tutte le invenzioni esistenti per sostituire la plastica con prodotti non inquinanti ed infine il Doctor Hunter che gli insegnerà come far sparire la plastica dalla faccia della terrà trasformandola in elementi interamente biodegrabili…

Si innamorerà di Adua….e vincerà la scommessa più grande…far comprendere agli uomini che l’amore che ognuno di noi ha per il prossimo e per la Terra ci può liberare dalla plastica e non solo da lei.

La storia è raccontata e vissuta in prima persona da due telecronisti che dal loro studio televisivo ci raccontano e danno vita a tutta l’impresa di Fogg.

Un viaggio nel contemporaneo, nelle scoperte, nelle invenzioni e nelle creazioni che l’umanità sta creando per liberarsi di uno dei nostri grandi male di oggi: la plastica.

Stanchi di vedere plastica abbandonata a ogni angolo, bottiglie sulle spiagge, bidoni in mare…abbiamo deciso di creare uno spettacolo che aiutasse le nuove generazioni a comprendere a fondo l’importanza dell’amore e del rispetto per Madre Natura e desse loro gli strumenti per poter concepire un cambiamento totale che ci porti in una nuova direzione dove natura, tecnologia ed economia creano sinergie per il benessere di tutti.

Lavoriamo per i bambini perché crediamo che quando tornano a casa possono riuscire ad aiutare mamma e papà a cambiare. Lavoriamo dal piccolo al grande per un futuro gioioso.

Due attori, una grande cassettiera che si trasforma in libreria, ristorante, studio, città…un teatro che punta e crede nell’immaginazione dei partecipanti. Un teatro dove è l’attore a creare la magia.

Molti momenti di interazione con gli studenti con giochi, piccole scene fra il pubblico, interventi aperti…

Al termine dello spettacolo è previsto un incontro con i partecipanti di indicativamente 30 minuti. L’incontro avrà una natura teatrale, con giochi e interazioni. Durante l’incontro si approfondiranno le modalità in cui si può contribuire tutti a eliminare la plastica superflua dal pianeta. Vedremo alcune delle nuove scoperte e tecnologie (Seabin, Cleanup, batteri mangia plastica…), conosceremo le realtà associative che si prodigano per questa importante causa e i siti internet dove trovare informazioni. Agli studenti verrà distribuito del materiale promemoria con un quiz da fare a scuola e in famiglia. Inoltre apriremo con i ragazzi le diverse tematiche della pièce.

Il testo dello spettacolo è continuamente aggiornato, così che il pubblico possa essere sempre informato sulle nuove” invenzioni plastic free”che vengono create e sviluppate costantemente.

Lo spettacolo rientra nel progetto “Teatri Tascabili – Green Human 2020”.

La celebre LIFEGATE (www.lifegate.it) sostiene e supporta lo spettacolo “Il mondo senza plastica in 80 giorni”.

Il progetto "Nel ventre della fiaba"

Spettacoli teatrali, didattici, tra gioco e narrazione. Un teatro fatto dall’incontro tra attori, docenti e giovanissimi per sviluppare le tematiche scolastiche attraverso la messa in scena di storie e fiabe. Sono spettacoli semplici, di marcata matrice teatrale e lavoro d’attore in cui il gioco teatrale e la schiettezza dell’incontro la fanno da padroni…come nel teatro di una volta.

Ogni incontro esplora l'”uomo” e dona un piccolo insegnamento fondamentale per la vita. Così si esplora l’alimentazione e si scopre che siamo ciò che mangiamo, si viaggia nel corpo e si impara ad ascoltarlo per poter essere felici e sereni, si parla di creazione e si impara a riflettere sul senso dell’esistenza, con la matematica scopriamo che i numeri e la matematica rappresentano anche delle tipologie umane e che tutto è numero, con l’inglese di Alice scopriamo che si cresce anche sbagliando e lanciandosi in luoghi inesplorati.

A chi si rivolge

Lo spettacolo è dedicato alle scuole elementari e medie. La favola e la struttura del racconto vengono adattati in base all’età dei partecipanti. Gli attori narrando giocano e interagiscono con i bambini e la loro immaginazione. In scena non c’è nulla: attraverso il gioco, la parola ed il corpo prende vita la fiaba con le sue tematiche. Un teatro fatto dal semplice incontro tra attori, docenti e giovanissimi per divertirsi imparando. Il testo dello spettacolo è stato supervisionato da un gruppo di esperti del settore.

Fonti

L’attento e approfondito studio realizzato per creare lo spettacolo è stato fatto in questo ultimo anno. Se lo si desidera è possibile richiedere una parte delle fonti che sono alla base dello spettacolo. Un po’ del materiale informativo viene già distribuito agli studenti durante l’incontro e lasciato anche ai docenti.

Lingua e durata

Durata spettacolo 50 minuti a cui si sommano 20/30 minuti di incontro teatrale sulle tematiche dello spettacolo. L’incontro è accompagnato da giochi ed esercizi ed è altamente interattivo.